Strumenti femminili per lo sviluppo della professione di psicolog*

di Roberta Cacioppo

Comincio svelandomi: alla scuola elementare dalle suore ha insistito per – e infine ottenuto di – frequentare il laboratorio del giovedì pomeriggio insieme ai maschi e non alle femmine. Quindi: stop al ricamo e via al traforo del legno.

Leggi il seguito

Problemi di valutazione e trattamento di minori in possesso di materiale pedopornografico scaricato da Internet

1. Scaricare file pornografici: quando diventa reato. La rete Internet è un fenomeno recente, soprattutto in Italia, paese in cui l’uso delle tecnologie di comunicazione virtuale ha preso piede piuttosto lentamente rispetto ad altri, anche europei. Si calcola che nel 2006 abbia accesso ad Internet in Italia una proporzione variabile dal 30% al 40% della … Leggi il seguito

Tre buone ragioni per dire “no” all’esigenza di abilitazione alla psicoterapia per la valutazione di minori in contesto di CT

In primis. La valutazione di un minore può essere fornita in diversi contesti, alcuni dei quali definibili come consulenza tecnica. Il DPR 448/88 prevede un articolo specifico, il 9, in cui prescrive l’obbligo di “accertamenti sulla personalità del minorenne” quando questi abbia commesso un reato “al fine di accertarne l’imputabilità e il grado di responsabilità, … Leggi il seguito

L’abito su misura. Significato ed effetti attesi dai contenuti di progetti di messa alla prova a favore di minori autori di reato

di Mauro Grimoldi e Roberta Cacioppo 1. Significato e contesto La messa alla prova, introdotta dal noto “articolo 28″ delle disposizioni sul processo penale minorile del 1988, si configura come lo strumento principe destinato a promuovere la riabilitazione dell’adolescente autore di reato, con conseguenze anche sull’esito del processo perché il percorso, se portato a termine, … Leggi il seguito

Le caratteristiche psicologiche come causa efficiente della devianza minorile

 1. Il crimine adolescenziale come sintomo Pochi pensieri sono così rigorosamente vincolati a un’immagine stereotipata come quello dell’adolescente autore di crimini. Nell’immaginario collettivo il delitto minorile evoca l’idea di una follia, di un’aggressività incontenibile e incontrollabile, di pulsioni non arginabili che danno origine a una violenza cieca. È questa la caratteristica comune che molti adulti … Leggi il seguito