Il mordente quotidiano

di Roberta Cacioppo

Deriva da “mordere”: “stringere con i denti”.

Ha almeno 3 significati che trovo bellissimi.

In musica, è un abbellimento, cioè viene scritto al di sopra di una nota musicale per indicare che bisogna suonarla in modo particolare: una rapida alternanza di note tra loro vicine nella scala accanto alla nota cui il segno è applicato.

Per la chimica è una sostanza che viene utilizzata per fissare un colorante su una superficie come il legno (per esempio nel restauro), per trattare una lastra metallica e inciderla, o per prepararla a ulteriori trattamenti.

In senso figurativo, una persona che ha mordente viene riconosciuta come risoluta, efficace, grintosa.

Ecco, in certi giorni io mi sento mordente in tutti i sensi! Succede soprattutto quando sono emozionata per qualcosa, come per esempio questa campagna elettorale per ENPAP: la mia quarta campagna da candidata.

Mi sento più determinata del solito, creativa e anche un po’ tagliente nelle cose che faccio.